Tendenze nel mondo del beauty 2022

Senza dubbio anche questo 2021 è stato un anno molto difficile. Chi l’avrebbe mai detto che la pandemia di Covid-19 non si sarebbe più fermata, neanche dopo il vaccino? Ci sono state le riaperture dei negozi, uffici, scuole, confini e poi le chiusure e poi le riaperture di nuovo. Sperando di non trovarci “rinchiusi” di nuovo nelle nostre case, diventate ormai uffici, palestre e ristoranti.

Poi abbiamo iniziato ad affrontare tematiche sempre più importanti come il cambiamento climatico e le varie possibilità per evitare il peggio. Sono sfide giornaliere che ognuno di noi si porta dentro di sé e cerca di fare il meglio che può per rispettare la nostra Madre Terra, più che mai in pericolo.

Insomma, un’annata complicata, le difficoltà e le minacce per il nostro equilibro psico-fisico sono state molte…ma noi del settore Beauty sappiamo sempre come reinventarci e rinnovarci, tirandoci ben su le maniche e dandoci da fare. Quest’anno non è sicuramente stata un’eccezione.

Opportunità nell’industria cosmetica per il 2022

Per portare un po’ di brio in quest’ultimo capitolo di dicembre, vorrei condividere con voi quali potrebbero essere le tendenze nel mondo del Beauty per quest’anno che verrà, con la speranza che sia un brillante 2022 per tutti noi.

Sfida dell’e-commerce per i prodotti cosmetici

Effettivamente abbiamo passato molto tempo tra le nostre mura domestiche con il PC acceso: un pensiero va quindi a tutti i siti e-commerce che ci hanno permesso, e continueranno a farlo, di comprare tutti i cosmetici che abbiamo sognato di sfoggiare durante una festa ma che abbiamo (quantomeno la maggior parte di noi) utilizzato solo durante i meeting online o durante una cena a tu-per-tu con noi stessi.

Ma coloro che comprano solo dopo aver provato sulla propria pelle? Ecco, questa è stata davvero una sfida per molti, ma grazie alle nuove app e all’intelligenza artificiale riusciamo facilmente a vederci con quel rossetto che non avremmo mai osato comprare senza averlo testato prima. Gli influencer virtuali e gli avatar 3D ci aiutano, senza ombra di dubbio, e ci danno preziosi consigli in questo, facendoci varcare facilmente la soglia tra il mondo reale e quello digitale.

Cosmetici “customizzati”

Anche i cosmetici “customizzati” la faranno da padrone per tutto il 2022. Purtroppo, ci è stato molto difficile recarci nei saloni di bellezza o dai parrucchieri, ma grazie ad un semplice questionario online, il brand prescelto ci aiuta con i cosmetici perfetti per il nostro tipo di pelle o di capelli, tenendo in considerazione le caratteristiche peculiari di ciascuno di noi, ad esempio, lo stile di vita, l’alimentazione, la frequenza ed il modo di utilizzo.

Bellezza inclusiva e cosmesi sostenibile

Siamo anche arrivati, e continueremo sicuramente nel futuro, a tenere molto in considerazione la Bellezza inclusiva, la quale non ha identità di genere, età, colore e tipo di pelle. Laddove prima i marchi si focalizzavano principalmente su prodotti dedicati a donne giovani e di pelle chiara, oggi sono più attenti a rispondere alle esigenze di chiunque. Dal momento che i consumatori richiedono più opzioni, in categorie come la cura del corpo maschile, i cosmetici neutrali rispetto al genere e LGBTQ+ friendly, la cura della pelle delle persone di colore, dei bambini, della Gen Z ed altro ancora, i marchi hanno finalmente un interesse ed un incentivo a rivolgersi a settori che l’industria della bellezza ha purtroppo tradizionalmente lasciato indietro.

Un altro trend interessante, che abbiamo visto nascere e crescere, è quello del Beauty che porta gioia ed evasione positiva. I colori sono vivaci, con toni pastello, in modo da alleviare la “tristezza” che questo periodo ci ha fatto provare, sentendoci belli/e con la tuta da ginnastica ma un bel trucco sfavillante.

Alcuni di noi hanno invece optato per colori neutri o addirittura completamente senza make-up, privilegiando una skincare quotidiana che, senza ombra di dubbio, porta ad una pelle splendida e ad una accettazione totale di sé, anche struccati/e, impensabile fino a qualche tempo fa.

E per i più minimalisti, ci sono anche i cosmetici funzionali e multiuso, un blush e/o un lipstick utilizzabile anche come ombretto o un fondotinta con crema nutriente già incorporata.

Ultima, ma non per importanza, vorrei anche sottolineare la tendenza del Beauty green, clean, naturale, biologico, sostenibile ed eco-friendly.

Molti di noi ormai prediligono dei marchi certificati naturali, biologici, vegani, con dei packaging ecologici e riciclabili: non dannosi per l’ambiente e con un impatto di carbonio minimo, per non gravare ulteriormente sul cambiamento climatico e sui problemi ambientali. Per maggiori informazioni sulle nostre certificazioni cosmetiche, come la Clean Beauty, la Naturale e Biologica, la Reef-friendly e la Vegana, vi invito a consultare il nostro sito internet alla pagina web dedicata. Inoltre, in questo articolo di blog al link seguente abbiamo trattato perché BIORIUS è un ottimo partener per le vostre certificazioni. 

È bene tenere a mente che prima di vendere un prodotto cosmetico in Europa e nel Regno Unito sono necessari alcuni elementi, i quali sono stati esposti nell’articolo seguente. BIORIUS può assistervi dalla A alla Z in tutti questi processi, non esitate a contattarci per maggiori informazioni.

Valeria Secco

Business Development Representative

valeria.secco@biorius.com

Contattateci

Avenue Leonard de Vinci, 14 1300 Wavre, Belgio

+32 2 888 40 10
+44 20 3866 1208

info@biorius.com

Google Maps

© Copyright - 2008 – 2021 BIORIUS