Un nuovo uso consentito dell’acido tioglicolico e dei suoi sali

L’acido tioglicolico e i suoi sali (principalmente tioglicolato di sodio e potassio) sono ingredienti cosmetici regolamentati dall’Allegato III (voce 2a) del Regolamento UE sui cosmetici e utilizzati per le loro proprietà depilatorie e liscianti.

Secondo il Regolamento, i prodotti per capelli non includono l’applicazione sulle ciglia perché il livello di rischio è diverso quando i prodotti cosmetici vengono applicati sui capelli della testa e sulle ciglia. Di conseguenza, e fino ad oggi, l’acido tioglicolico e i suoi sali non potevano essere utilizzati nei prodotti destinati al trattamento delle ciglia.

Su richiesta dell’industria, nel 2013 l’SCCS ha valutato l’uso di questi ingredienti quando vengono applicati alle ciglia e ha concluso che sono sicuri fino all’11% nei prodotti professionali, ma non dovrebbero essere utilizzati dai consumatori a causa del rischio di irritazione degli occhi durante l’auto-applicazione.

Pertanto, la Commissione europea ha pubblicato un nuovo emendamento (UE n. 2015/1190) per consentire l’uso dell’acido tioglicolico e dei suoi sali fino all’11% nei prodotti destinati al trattamento delle ciglia e utilizzati dai professionisti (voce 2a[d]).

Inoltre, questo emendamento modifica leggermente le condizioni d’uso di questi ingredienti sostituendo la frase “In caso di contatto con gli occhi, sciacquare immediatamente con abbondante acqua e consultare un medico” con “Sciacquare immediatamente gli occhi se il prodotto entra in contatto con essi“.

Questo emendamento si applica ufficialmente dal 10 agosto 2015.

Ci sono domande?

Author