Decreto reale belga sulla “lavabilità” delle salviette

Il 18 settembre 2015, il “Service Public Fédéral Santé Publique, Securité de la Chaîne Alimentaire et Environnement” del Belgio ha pubblicato un Regio Decreto per stabilire un quadro che definisce i requisiti di biodegradabilità e disintegrabilità dei prodotti destinati a essere evacuati nei servizi igienici.

Per essere ammessi sul mercato belga, i prodotti progettati per essere evacuati nei bagni devono soddisfare i seguenti criteri:

  • I prodotti devono essere destinati alla raccolta di urina, feci o altri fluidi corporei,
  • I prodotti non devono disturbare i sistemi di raccolta, trasporto e depurazione dell’acqua,
  • Il prodotto non deve contenere fibre non biodegradabili.

Secondo questo Regio Decreto, i prodotti non lavabili dovranno soddisfare i seguenti requisiti di etichettatura:

  • Il seguente logo “Non sciacquare” è obbligatorio: ,
  • Questo simbolo deve essere ben visibile e leggibile sull’imballaggio primario. Non deve essere nascosto dalla chiusura della confezione,
  • Il diametro del logo deve essere uguale o superiore a 1,1 cm sull’imballaggio primario e uguale o superiore a 2,5 cm sull’imballaggio secondario,
  • L’illustrazione del logo deve essere scura su uno sfondo chiaro,
  • Il testo “Ne pas jeter dans les toilettes – Niet in het toilet gooien” è facoltativo ma non è possibile utilizzare altre frasi. Deve essere scritto in orizzontale.

Per evitare l’uso di tale logo sulle etichette delle salviette (e se soddisfa i criteri “a” sopra descritti), è necessario creare un dossier. Questo dossier sarà tenuto dalla persona responsabile dell’immissione sul mercato e conterrà le seguenti informazioni:

Criterio 1 – Disintegrabilità

  • Test di pulizia di bagni e scarichi
  • Test di disintegrazione meccanica rapida
  • Test di pompaggio
  • Test di biodisintegrabilità aerobica
  • Test di biodisintegrabilità anaerobica

Criterio 2 – Biodegradabilità

  • Per la frazione solida:
    • Biodegradabilità in condizioni aerobiche
    • Biodegradabilità in condizioni anaerobiche
  • Per i tensioattivi che impregnano la frazione solida:
    • I tensioattivi sono soggetti a restrizioni basate sulla biodegradabilità ai sensi del Regolamento CE 648/2004 sui detergenti.

Il Decreto Reale entrerà in vigore il 1° luglio 2016. I prodotti non conformi e già presenti sul mercato a questa data avranno nove mesi di tempo per essere eliminati dal mercato (ovvero per il 1° aprile 2017).

Ci sono domande?

Author