Certificazione Clean Beauty

Introduzione alla norma

L’appellativo “CLEAN” è utilizzato sempre più di frequente dai marchi cosmetici. Non solo: secondo Google Trends, l’interesse nei confronti di questa nuova tendenza è triplicato negli ultimi cinque anni e raddoppiato negli ultimi 12 mesi.

Tuttavia, questo concetto è ancora scarsamente definito all’interno dell’industria cosmetica, né esiste un quadro giuridico in grado di regolamentare le pratiche del settore. Una situazione ambigua che rischia di confondere, e persino fuorviare, i consumatori, oltre a creare una situazione di incertezza normativa.

In qualità di parte terza di fiducia, BIORIUS ha stabilito degli standard e ha creato un sigillo di approvazione per standardizzare il concetto di “clean beauty” su larga scala. Lo scopo di questa iniziativa è quello di aiutare i marchi di cosmetici a comprovare le loro affermazioni e di offrire una certificazione significativa che permetta al consumatore di prendere decisioni di acquisto consapevoli.

La certificazione Clean di BIORIUS si basa su una visione del mondo moderna, benevola e positiva, volta a proteggere il pianeta ed i suoi abitanti. BIORIUS garantisce una certificazione solida dal punto di vista scientifico e pienamente conforme a tutti i requisiti normativi pertinenti.

La norma Clean Beauty

Ai fini della certificazione Clean di BIORIUS, un prodotto cosmetico deve essere (si vedano i criteri di certificazione seguenti):

come le note orientative del SCCS e il modello IFRA di valutazione quantitativa del rischio. Il dossier di sicurezza è esaminato da tossicologi qualificati per garantire che il prodotto sia stabile, privo di rischi microbiologici, rischi di tossicità sistemica, rischi di tossicità locale e che presenti un profilo di impurità soddisfacente.

  • gli ingredienti animali
  • il ricorso alla sperimentazione animale
  • gli ingredienti derivati da organismi geneticamente modificati contenenti geni animali o sostanze di origine animale e che richiedono l’applicazione di norme di cucina e igieniche specifiche.

1.l’esclusione dei seguenti ingredienti dai prodotti per la protezione solare, in quanto nocivi alla barriera corallina:

  • Ossibenzone (Benzofenone-3)
  • Ottinoxato (Ottilmetossicinnamato)
  • Ottocrilene
  • 4-Metilbenzilidene Canfora
  • Derivati del PABA (ad esempio, Ethylhexyl Dimethyl PABA e PEG-25 PABA)
  • Salicilato di ottile (Ethylhexyl Salicylate)
  • Omosalato
  • Avobenzone (Butyl Methoxydibenzoylmethane)

2.l’esclusione dei seguenti additivi e conservanti, in quanto nocivi alla barriera corallina:

  • Parabeni
  • Ftalati
  • Triclosano
  • Microplastiche

3.l’obbligo che i prodotti solari siano resistenti all’acqua

Almeno lo 0,2% del fatturato dovrebbe essere destinato ogni anno alla riduzione o al bilanciamento dell’impronta di carbonio.

Esempi di iniziative accettabili per la riduzione dell’impronta di carbonio sono:

  • il miglioramento dell’isolamento termico degli edifici
  • gli investimenti in lampadine a basso consumo
  • gli investimenti in automobili aziendali con emissioni di CO2emissions < 90 g/km
  • gli investimenti in attività di riciclaggio

Esempi di iniziative accettabili per il bilanciamento dell’impronta di carbonio sono:

  • Il sostegno finanziario a organizzazioni senza scopo di lucro impegnate in progetti di riforestazione, riciclaggio e decontaminazione
  • L’investimento in sistemi per la cattura delle emissioni di CO2
  • Ingredienti che contengono solfati (ad esempio SLS e SLES)
  • Siliconi
  • Olii minerali
  • Cloroformio metilico (ed altri gas che hanno un impatto sullo strato di ozono)
  • HFC-152a (ed altri gas serra)
  • Almeno lo 0,1% del suo fatturato è donato ogni anno a delle associazioni di beneficenza E/O
  • Determinate materie prime negli ingredienti dei prodotti hanno una certificazione Fair Trade (ad esempio tramite Oxfam, Max Havelaar). Fra queste: il burro di cacao, il burro di karité, l’olio di cocco, l’olio di oliva, l’aloe vera e il miele E/O
  • L’azienda compie iniziative specifiche per migliorare il livello di inclusione sociale e per battersi attivamente contro qualsiasi forma di discriminazione sociale.
  • Fragranze (a meno che la formula sia pienamente divulgata)
  • Coloranti (da tutte le categorie di prodotti ad eccezione del trucco e delle tinte per capelli)
  • Imballaggio secondario con certificazione FSC (o una certificazione analoga legata alla gestione responsabile delle foreste del mondo)
  • Almeno l’80 % (p/p) dell’imballaggio primario deve essere riciclabile

Criteri per la certificazione

A ciascun aspetto della norma Clean Beauty viene assegnato un punteggio. Al fine di ottenere la certificazione, oltre al diritto di esporre sull’etichetta il logo BIORIUS corrispondente, la somma di tutti i punteggi assegnati a un prodotto cosmetico deve:

1.Raggiungere un totale di 20 su 25 degli elementi seguenti:

Element standard
Note
1. Valutazione avanzata della sicurezza
5
2. Vegano
5*
3. “Reef Safe” o Rispettoso della barriera corallina
3
4. Marchio cosmetico rispettoso dell’ambiente
3
5. Prodotto cosmetico efficace e rispettoso dell’ambiente
3
6.Marchio di cosmetici che non mette in pericolo l’umanità
2
7. Minimalista
2
8.Imballaggio riciclabile
2
TOTALE
25

*(vegetariano, cioè miele e ingredienti a base di latte accettati: 3)

2.Raggiungere un totale di almeno 13 su 15 negli elementi normativi 1, 2, 5, 7.

3.Raggiungere un totale di almeno 16 negli elementi normativi 1, 2, 3, 5 e 7 per i prodotti solari.

Logo e validità della certificazione

All’adempimento della certificazione Clean Beauty, il marchio riceve:

All’adempimento della certificazione Clean Beauty, il marchio riceve:

  • un certificato firmato
  • il diritto di esporre il logo Clean Beauty di BIORIUS sui prodotti cosmetici certificati

 

Questa certificazione rimane valida 5 anni se:

  • La composizione del prodotto cosmetico rimane invariata
  • L’imballaggio rimane invariato
  • Il marchio di cosmetici non diminuisce i propri standard ecologici e umanitari

Interessati alle certificazioni? Qui sotto le alternative

 

Contact

Avenue Leonard de Vinci, 14
1300 Wavre, Belgium

+32 2 888 40 10
+44 20 3866 1208

info@biorius.com

Google Maps

© Copyright - 2008 – 2021 BIORIUS